Emergenza CORONAVIRUS - Disposizioni per chi fa ingresso in Italia

immagine

ENTRI DALL'ESTERO IN ITALIA? COSA DEVI FARE?

Tutte le persone fisiche che rientrano dall’estero (tranne che dai Paesi UE e Regno Unito) tramite trasporto arereo, ferroviario, marittimo e stradale, anche se asintomatiche sono obbligate a comunicare immediatamente il proprio ingresso in Italia, sono sottoposte alla sorveglianza sanitaria e all'isolamento fiduciario per un periodo di 14 giorni e hanno l’obbligo di registrarsi sul sito dell'ATS di Pavia QUI e compilare il modulo disponibile al link:
https://www.esteri.it/mae/resource/doc/2020/08/modulo_rientro_da_estero_13_08_20_con_misure.pdf

In generale, inoltre, chiunque entra in Italia da qualsiasi località estera è tenuto a consegnare al vettore o alle forze di polizia (in caso di controlli) una autodichiarazione: il modello è scaricabile del Ministero della Affari esteri e della Cooperazione internazionale (aggiornato 16 luglio 2020) al seguente link
https://www.esteri.it/mae/resource/doc/2020/08/modulo_rientro_da_estero_13_08_20_con_misure.pdf

I cittadini provenienti dai Paesi UE non sono però sottoposti ad alcuna restrizione, ad eccezione di:
- coloro che rientrano da Romania, per i quali è prevista una quarantena di 14 gg
- coloro che nei quattordici giorni antecedenti al rientro in Italia hanno soggiornato o transitato in Croazia, Francia (limitatamente alle Regioni Alvernia-Rodano-Alpi, Corsica, Hautsde-France, Île-de-France, Nuova Aquitania, Occitania, Provenza-Alpi-Costa azzurra), Grecia, Malta o Spagna: anch'essi hanno obbligo di registrarsi sul sito dell'ATS di Pavia (QUI) e compilare il modulo disponibile al link:
https://www.esteri.it/mae/resource/doc/2020/08/modulo_rientro_da_estero_13_08_20_con_misure.pdf

Ordinanza del 21 settembre - Ministero della salute


I provenienti da Croazia, Grecia, Malta, Francia o Spagna, inoltre, dovranno sottoporsi alla ricerca del virus tramite tampone naso faringeo. Il test potrà essere anche effettuato mediante prelievo, se possibile, al momento dell’arrivo in aeroporto, porto o luogo di confine. O, ancora, è possibile esibire il certificato rilasciato dal paese estero dove è stato effettuato il test con esito negativo.
In alternativa, entro 48 ore dall’ingresso nel territorio nazionale, il test può essere eseguito, con impegnativa del medico di base, o in caso di impossibilità ad accesso libero, presso l’ATS di Pavia, presso i punti di prelievo di:

  • Vigevano (presso RSA Ist. De Rodolfi, Via Bramante 4) - Lunedì e martedì dalle 7.30 alle 11.00
  • Pavia (presso campus dell'Università di Pavia - via Cascinazza) - Mercoledì e giovedì dalle 7.30 alle 11.00
  • Stradella (tenda presso Ospedale Civile) - Venerdì e sabato dalle 7.30 alle 11.00


Gli ambulatori sono attivi con accesso libero.

Con impegnativa del medico di base il test può essere effettuato anche presso i laboratori privati convenzionati, in esenzione ticket (per Maugeri, Mondino è prevista prenotazione).

Secondo le indicazioni di Regione Lombardia (Protocollo G1.2020.0029865 del 26/08/2020), per persone di rientro da luoghi turistici nazionali o internazionali (lista B DPCM 7 agosto 2020) non considerati da appositi atti regionali/nazionali (ad es. Spagna, Croazia, Malta, Grecia), non è prevista di norma l’esecuzione del tampone naso- faringeo.

Secondo le indicazioni di Regione Lombardia, la quarantena non è prevista per alcune categorie di cittadini che, pur provenendo da paesi che lo richiederebbero, sono esenti: tra questi il personale sanitario, il personale di mezzi di trasporto e i funzionari dell’Ue (elenco completo sul sito del Ministero degli esteri).
Per conoscere tutte le indicazioni è possibile consultare il sito del Ministero della Salute al seguente link:
http://www.salute.gov.it/portale/nuovocoronavirus/dettaglioContenutiNuovoCoronavirus.jsp?lingua=italiano&id=5411&area=nuovoCoronavirus&menu=vuoto



NUMERI DI TELEFONO PER INFORMAZIONI (non per esito tamponi):

  • Da lunedì a venerdì ore 9.00-17.00: 366 9390021
  • Da lunedì a venerdì ore 9.00-16.00: 0382 432417 - 0382 432451 – 0382 432421

 

Ascolta le regole spiegate nel video di ATS Pavia