INGRESSO/RIENTRO DALL'ESTERO IN ITALIA - CHE FARE?

Spostamenti dall'estero in vigore dal 1/03/2022 al 31/03/2022

Dal 1 marzo entrano in vigore nuove disposizioni che semplificano l'ingresso nel territorio italiano ( Ordinanza 22 febbraio 2022 ).

OBBLIGO DI COMUNICAZIONE DEL PROPRIO INGRESSO AL DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE

Ai sensi dell'art. 50 comma 2 del DPCM del 2 Marzo 2021 e ss.mm.ii. sino al 31/03/2022 resta, per tutti coloro che fanno ingresso in Italia con provenienza da qualsiasi paese estero (esclusi lo Stato della Città del Vaticano e la Repubblica di San Marino), l’obbligo di legge di informarne il Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda sanitaria competente.

Per dare la comunicazione ad ATS PAVIA collegati QUI 

Per tutti coloro che hanno soggiornato o transitato, nei quattordici giorni antecedenti all’ingresso in Italia in uno o più Stati e territori esteri, la normativa prevede che, in assenza di sintomi compatibili con COVID-19, l'ingresso sia consentito a condizione di presentare al vettore, al momento dell’imbarco, e a chiunque sia deputato ad effettuare i controlli:

  1. il formulario digitale di localizzazione del passeggero (digital Passenger Locator Form o dPLF)
  2. salvo specifiche deroghe, green pass o altra certificazione equivalente attestante:
  • Vaccinazione completa con vaccino autorizzato dall’EMA, effettuata da meno di 9 mesi (Certificazione Digitale UE o certificazione equivalente per le autorità italiane)
  • Vaccinazione completa con vaccino autorizzato dall’EMA e dose di richiamo (cd. booster), in formato Certificazione Digitale UE o certificazione equivalente per le autorità italiane
  • Guarigione da COVID-19, da meno di 6 mesi (formato Certificazione Digitale UE o certificazione equivalente per le autorità italiane)
  • Risultato negativo di test molecolare effettuato nelle settantadue (72) ore prima dell’ingresso in Italia oppure di test antigenico nelle quarantotto (48) ore prima dell’ingresso in Italia.

In caso di mancata presentazione di una delle certificazioni sopra elencate, l’ingresso in Italia obbliga all’isolamento fiduciario, presso l'indirizzo indicato nel dPLF, per un periodo di cinque (5) giorni, con l'obbligo di sottoporsi a tampone molecolare o antigenico alla fine di detto periodo.

Le certificazioni possono essere esibite in formato digitale o cartaceo.

INGRESSO MINORI: I minori al di sotto dei 6 anni di età possono entrare in Italia senza ulteriori formalità e sono sempre esentati dall’obbligo di test molecolare o antigenico.

Consulta: 

Sito del Ministero degli Esteri Viaggiare Sicuri

Sito del Ministero della Salute Covid19 – Viaggiatori 

Chiama 

 

Per ulteriori informazioni, è possibile scrivere alla casella e-mail: rientriestero@ats-pavia.it